viale Regina Margherita 16, 96100 Siracusa - Tel. 0931 68072 - Fax 0931 67674

Email:srps14000a@istruzione.it - PEC:srps14000a@pec.istruzione.it

Cod. Fisc. 93079130899 - Codice Unico Fatturazione Elettronica

Una Biblioteca può cambiare un Quartiere

  1. TITOLO DEL PROGETTO

Una biblioteca può cambiare un quartiere

      2. DATI DELL’ISTITUTO

LICEO "O.M. CORBINO" - Liceo delle Scienze umane .

Cod. Meccanografico: SRPS02600T

Indirizzo: viale Regina Margherita, 16 – 96100 Siracusa

Tel.: 093168072         fax 093167674

e- mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dirigente Scolastico Prof.ssa Carmela Fronte

  1. ISTITUTI SCOLASTICI  ADERENTI  ALLA  EVENTUALE RETE

3°Istituto comprensivo statale S. Lucia

Cod. Meccanografico SRIC828009

  1. IMPRESE / ASS. DI CATEGORIA, PARTNER PUBBLICI, PRIVATI E TERZO SETTORE

Biblioteca S. Lucia

Rappresentata da Luciana Pannuzzo, responsabile della biblioteca

Via Isonzo 78, Siracusa

  1. ESPERTI ESTERNI

Francesco Sgarlata, Segretario di Circoscrizione

Prof.ssa Giuseppina Cannizzo

Carlo Teodoro, regista teatrale, compagnia "estro…Versi"

Gabriele Spagna, Vice-Rabbino della Comunità Ebraica di Siracusa

Prof.ssa MariaLucia Riccioli, scrittrice

Fausta di Falco, fondatrice e direttrice della casa editrice Verbavolant

Patrizia Pannuzzo, Bibliotecaria Grotta Santa

Viviana Scimò, scenografa

Simona Caruso, referente associazione Retina Italia onlus

Prof. Giuseppe Piccione, botanico

  1. ABSTRACT DEL PROGETTO (CONTESTO DI PARTENZA, OBIETTIVI E FINALITA’, DESTINATARI, ATTIVITA’, RISULTATI E IMPATTO)

Il progetto si propone di sviluppare la conoscenza complessiva delle finalità, della organizzazione e del funzionamento di una biblioteca di quartiere e di promuovere negli alunni le competenze necessarie per diventare in primo luogo ‘utenti esperti’ attraverso una partecipazione attiva all’intero processo di produzione del servizio.

Se nella modernità la missione più profonda della biblioteca non sembra essere mutata, rimanendo saldamente ancorata all’idea di un’ampia fornitura di servizi, il rischio percepito da molti consiste nel possibile smarrimento della sua dimensione fisica e nella perdita di quella prospettiva antropologica, culturale, sociale, che intorno ad essa si coagula. Risulta quindi necessario saper cogliere l’humus che nasce all’interno di essa, arricchirlo di potenzialità sempre nuove e indirizzarlo verso una pluralità di obiettivi. Collocandosi in questa prospettiva, il progetto intende far vivere la biblioteca agli studenti come uno spazio multifunzionale in cui possano muoversi con facilità e con piacere, un luogo capace di stimolare la volontà di incontrarsi e di fare cose insieme e di irrobustire il tessuto culturale del territorio.

La possibilità di acquisire una conoscenza diretta delle professioni dei beni culturali, delle competenze e delle abilità che contraddistinguono i mestieri di conservatore, di  bibliotecario, di amministratore dei beni culturali diviene inoltre significativa per l’orientamento delle scelte professionali future.

Non va infine trascurato l’apporto di conoscenze e competenze acquisibili in una biblioteca utili nella vita quotidiana di tutti, perché direttamente applicabili al patrimonio personale di oggetti, documenti, testi e a quelli presenti nell’ambito lavorativo.

La Biblioteca Santa Lucia è ubicata in un quartiere storico di Siracusa, abitato da numerose famiglie straniere. Dal momento che le politiche regionali nel settore delle biblioteche sono rivolte a garantire i diritti di cittadinanza, la coesione e l’inclusione sociale, la qualità della vita e l’accesso alla cultura e all’informazione, la biblioteca pubblica diviene una porta di accesso alla conoscenza e alla cultura, uno strumento di democrazia e di inclusione sociale. Al fine di potenziare il ruolo della biblioteca di quartiere, gli studenti sperimenteranno metodologie di promozione innovative della lettura, dei servizi culturali e dell’offerta complessiva di servizi e azioni rivolte anche ai segmenti più deboli della società, quelli cioè a rischio di esclusione sociale, per far sì che la frequentazione delle biblioteche si diffonda fra le abitudini di tutte le persone.

Finalità:

  • Potenziare la sfera socio-affettiva e i valori comportamentali e civici nel rispetto delle regole nell’ambiente di tirocinio lavorativo
  • Sperimentare sul campo, attraverso un percorso finalizzato, le conoscenze e competenze acquisite attraverso il curricolo scolastico.
  • Correlare l’offerta formativa allo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio
  • Offrire agli studenti la possibilità di accedere a luoghi di educazione e formazione diversi da quelli istituzionali per valorizzare al meglio le loro potenzialità personali e stimolare apprendimenti informali e non formali
  • Rafforzare il ruolo di centralità assunto dall’istruzione e dalla formazione nei processi di crescita e modernizzazione della società
  • Arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici e formativi con l'acquisizione di competenze spendibili anche nel mercato del lavoro

Obiettivi:

  • Acquisire le competenze di base nelle attività di biblioteca
  • Potenziare le competenze digitali
  • Potenziare le conoscenze e competenze culturali in genere attraverso attività specifiche connesse alle attività inerenti la biblioteca e la conservazione del patrimonio librario
  • Promuovere la conoscenza e la fruizione della biblioteca nella circoscrizione e nel territorio.
  • Individuare le aspettative dell'utenza al fine di soddisfare le esigenze e migliorare il servizio
  • Valorizzare la biblioteca come luogo di informazione, conoscenza e scambio culturale.
  • Offrire opportunità per lo sviluppo creativo della persona.
  • Organizzare incontri, dibattiti, presentazioni e altre iniziative finalizzate a valorizzare il patrimonio, le risorse, le tradizioni della nostra città e a promuovere la conoscenza e l'uso dei servizi della biblioteca, la lettura, l'informazione, l'alfabetizzazione, la fruizione dell'espressione culturale con i vari mezzi.
  • Incoraggiare il dialogo interculturale e proteggere la diversità culturale

ATTIVITA’:

Attività specifiche guidate di supporto alla

  • ricerca,
  • sistemazione,
  • catalogazione,
  • conservazione
  • supporto organizzativo per attività e/o eventi culturali

       7. STRUTTURA ORGANIZZATIVA, ORGANI E RISORSE UMANE COINVOLTI

STUDENTI

n. 19 alunni  della classe IV BS

COMPOSIZIONE DEL C.S. - DIPARTIMENTO/I COINVOLTO/I

Consiglio di classe

Discipline coinvolte

Italiano, Arte, Matematica, Scienze umane, Scienze naturali, Religione, Sostegno

COMPITI, INIZIATIVE/ATTIVITÀ CHE SVOLGERANNO I CONSIGLI DI CLASSE INTERESSATI

Collaborazione all’attività di tirocinio

Contributo per la valutazione dell’esperienza

Supporto al tutor interno nella predisposizione di prove di verifica,

Osservazione e Valutazione degli alunni e adempimenti di legge

 COMPITI, INIZIATIVE, ATTIVITÀ CHE I TUTOR INTERNI ED ESTERNI SVOLGE RANNO IN RELAZIONE AL PROGETTO

Tutor Interno

Prof.ssa Annamaria Di Carlo (vd. art. 3 Convenzione)

 

Tutor Esterno

Luciana Pannuzzo, responsabile della Biblioteca S. Lucia (vd. art. 3 Convenzione)

       8. RUOLO DELLE STRUTTURE OSPITANTI NELLA FASE DI PROGETTAZIONE E DI REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ PREVISTE DALLE CONVENZIONI

La progettazione delle attività sarà elaborata in ogni sua fase in modo congiunto tra soggetto proponente e ospitante. L’attività di realizzazione sarà monitorata di concerto fra il tutor interno e quello esterno

  1. RISULTATI ATTESI DALL’ESPERIENZA DI ALTERNANZA IN COERENZA CON I BISOGNI DEL CONTESTO

Acquisizione di competenze organizzative legate all’attività di biblioteca

Acquisizione di competenze specifiche di base di catalogazione e conservazione (vd.finalità e obiettivi)

  1. AZIONI, FASI E ARTICOLAZIONI DELL’INTERVENTO PROGETTUALE

Le 65 ore saranno articolate in attività formative e di conoscenza di metodologie di promozione innovative della lettura, dei servizi culturali e dell’offerta complessiva di servizi e azioni, in attività laboratoriali e di  simulazione di gestione di una biblioteca di quartiere.

Dicembre

Attività dei docenti del Consiglio di classe

  • N. 4 ore in orario curriculare, Creazione del  blog “Progetto ASL: Una biblioteca può cambiare un quartiere”, prof.ssa Ivana Faraci, docente di matematica (succursale di Via Pitia 
  • n. 2 ore in orario curriculare, Il sistema bibliotecario comunale, prof.ssa Annamaria Di Carlo, docente di Italiano (succursale di Via Pitia)
  • n. 2 in orario curriculare, La comunicazione e le competenze relazionali in azienda, prof.ssa Veronica Guarino, docente di Scienze umane  (succursale di Via Pitia)

Lunedì 4 dicembre

  • n. 5 ore (8-13), in orario curriculare, La biblioteca e il quartiere (biblioteca S. Lucia);
  • Le competenze professionali del bibliotecario, Luciana Pannuzzo, respon-sabile della biblioteca
  • Biblioteca e territorio: il quartiere di Santa Lucia, Francesco Sgarlata, segretario di circoscrizione
  • Visita guidata nel quartiere e documentazione fotografica, prof.ssa Pina Cannizzo

Mercoledì 6 dicembre

  • n. 5 ore (8-13), in orario curriculare (biblioteca S. Lucia)
  • Corso di drammatizzazione, Carlo Teodoro, regista teatrale compagnia "Estro…Versi". Lettura animata, Luciana Pannuzzo

Martedì 12 dicembre

  • n. 2 ore (15-17), in orario extracurriculare (biblioteca S. Lucia).
  • Compito di realtà: organizzare un evento in occasione della Giornata della Memoria. Incontro con Gabriele Spagna, vicerabbino della comunità ebraica di Siracusa

Martedì 19 dicembre

  • n. 3 ore in orario curriculare (9-12). Visita in Ortigia curata da Gabriele Spagna, finalizzata alla conoscenza della storia ebraica della città
  • documentazione bibliografica 

Martedì 19 dicembre

  • n. 2 ore (15-17), in orario extracurriculare biblioteca in orario
  • Compito di realtà: organizzazione di un laboratorio di lettura anima-ta (biblioteca S. Lucia)

Lunedì 18 dicembre

  • n. 2 ore in orario curriculare (8-10) Compito di realtà: organizzazione di un evento.
  • Incontro con la scrittrice siracusana Maria Lucia Riccioli e presentazione della fiaba La bananottera (succursale di via Pitia) 

Gennaio

Mercoledì, 10 Gennaio

  • n. 4 ore (in orario curriculare 8,30-12,30) Compito di realtà: osservazione diretta presso il 3°Istituto comprensivo statale S. Lucia e laboratorio di lettura animata (3°Istituto comprensivo statale S. Lucia)

Lunedì 15 Gennaio

  • n. 5 ore (8-13), in orario curriculare (biblioteca S. Lucia)
  • Compito di realtà: Promuovere l’inclusione attraverso la biblioteca
  • Presentazione del libro Ti racconto il mio mondo, Simona Caruso, referente Retina Italia onlus
  • Incontro con Fausta di Falco, fondatrice e direttrice della casa editrice Verbavolant (biblioteca S. Lucia) 

Venerdì 19 Gennaio

  • 4 ore (8-12), in orario curriculare (biblioteca S. Lucia)
  • La gestione del libro in biblioteca, Patrizia Pannuzzo, bibliotecaria Grotta Santa 

Giovedì 25 gennaio

  • n. 2 ore, extracurriculare (15-17, biblioteca S. Lucia).
  • Compito di realtà. Organizzare un evento in occasione della Giornata della Memoria. Proiezione del film La rosa bianca 

Febbraio

Attività dei docenti del Consiglio di classe

  • n. 2 ore in orario curriculare, Conoscere il quartiere: Caravaggio, il seppellimento di Santa Lucia; Le catacombe di Santa Lucia. prof.Giuseppe Amenta, docente di religione (sede centrale)
  • n. 2 ore in orario curriculare, Attività laboratoriale: ricerca e documentazione sulla Basilica di Santa Lucia. Progettazione di una brochure informativa, prof.ssa Rita Pappalardo, docente di Storia dell’arte (sede centrale)

Da definire

n. 4 ore (8-12)  in orario curriculare. Conoscere il quartiere. Visita guidata in orario curriculare presso la Basilica e le catacombe di Santa Lucia, prof.ssa Pappalardo, prof.Amenta.

Da definire

n, 2 ore Compito di realtà: Creare una scenografia in biblioteca per la presentazione del libro di Marialucia Riccioli La bananottera- Viviana Scimò, scenografa

Da definire

n. 5 ore (8-13), in orario curriculare (biblioteca S. Lucia).

Compito di realtà: organizzare un corso di erboristeria in biblioteca. “Conoscenza delle piante spontanee del territorio ibleo per il loro utilizzo alimentare, cosmetico e nella prevenzione. Prof. Giuseppe Piccione

Visita guidata presso la pista ciclabile per il riconoscimento delle piante spontanee , Prof. Giuseppe Piccione

Da definire

n. 2 in orario curriculare, laboratorio sede Corbino

Dalle erbe selvatiche ai profumi naturali: un’esperienza in laboratorio, Prof. Giuseppe Piccione

n. 3 ore in orario curriculare (9-12): Biblioteca e territorio: Favole animate(piazza Santa Lucia)

L’attività vedrà coinvolti gli studenti della classe IVBS, l’associazione Astrea il 3°Istituto comprensivo statale S. Lucia

Al termine della formazione 3 ore saranno dedicate alla valutazione delle esperienze compiute

  1. DEFINIZIONE DEI TEMPI E DEI LUOGHI

Il progetto sarà avviato nel mese di dicembre 2017 per concludersi non oltre il mese di febbraio 2018.

Le attività saranno svolte presso i locali del liceo Corbino, la Biblioteca Santa Lucia, il quartiere Santa Lucia, il 3°Istituto comprensivo statale S. Lucia.

  1. INIZIATIVE DI ORIENTAMENTO

Attività previste

Modalità di svolgimento

Prima di iniziare lo stage lo studente do-vrà acquisire alcune conoscenze sulle problematiche attinenti al mondo del lavoro, quali la comunicazione e le rela-zioni nell’ambiente lavorativo, e cono-scere il quadro istituzionale e normative delle biblioteche e dei beni librari

Lezioni teoriche in orario curriculare te-nute dai docenti di Italiano, Arte, Scien-ze umane.

  1. PERSONALIZZAZIONE DEI PERCORSI

Attività previste

Modalità di svolgimento

Nel corso degli stage pratici lo sviluppo negli studenti di interessi e la scoperta vocazionale andranno a definire le curvature personalizzate del programma d’Alternanza Scuola lavoro

Grazie al monitoraggio verranno individuate attività specifiche tecnico-laboratoriali o specialistiche di ruolo che il giovane praticherà assistito dal professionista o apprenderà per riprodurle nella fase di simulazione della gestione della  biblioteca di quartiere

  1. ATTIVITÀ LABORATORIALI

Il progetto prevede una fase di studio, di ricerca e di creazione da parte degli studenti secondo la modalità didattica del laboratorio e la costituzione di “gruppi di scopo”, come team organizzati intorno ad obiettivi comuni, capaci di condividere in modo collaborativo le competenze dei singoli e di sviluppare rapporti di fiducia e capacità di comunicazione

  1. UTILIZZO DELLE  NUOVE  TECNOLOGIE,  STRUMENTAZIONI INFORMATICHE,  NETWORKING
  • Presentazione e istruzione di base all’uso software specifici per catalogazione e
  • consultazione e di strumenti di riproduzione documentale d’archivio e
  • di organizzazione digitale per la fruibilità al pubblico delle biblioteche
  • Creazione di un sito web
  1. MONITORAGGIO DEL PERCORSO FORMATIVO E DEL PROGETTO

Il progetto sarà costantemente monitorato dai tutor attraverso l’ osservazione diretta e i colloqui con gli studenti, per individuarne  inclinazioni e  interessi professionali, ed eventualmente sottoposto in itinere a rivisitazione metodologica e contenutistica

  1. VALUTAZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO E DEL PROGETTO
  • osservazione diretta del comportamento e del grado di coinvolgimento  (tutor esterno) secondo una griglia di osservazione che rilevi puntualità, serietà, gestione relazionale, affidabilità, propositività, interesse e motivazione
  • prove strutturate e semistrutturate (docenti interni)
  • elaborati e colloqui individuali (docenti interni), valutati all’interno delle discipline di riferimento tramite griglie elaborate dai dipartimenti disciplinari  già in uso
  • valutazione del comitato scientifico per l’Alternanza scuola-lavoro
  1. MODALITÀ CONGIUNTE DI ACCERTAMENTO DELLE COMPETENZE (Scuola-Struttura ospitante) (TUTOR struttura ospitante, TUTOR scolastico, STUDENTE, DOCENTI DISCIPLINE COINVOLTE, CONSIGLIO DI CLASSE)
  • Scheda di certificazione delle competenze in uscita dello studente redatta dai tutor
  • scheda di valutazione del percorso formativo da parte dello studente
  • relazione finale dello studente
  • relazione finale del tutor
  1. COMPETENZE DA ACQUISIRE, NEL PERCORSO PROGETTUALE CON SPECIFICO RIFERIMENTO ALL’EQF (European Qualification Framework)

Livello

Competenze

Abilità

Conoscenze

3

 

Lavoro o studio sotto la supervisione con una certo grado di autonomia

Assumere la responsabi-lita di portare a termine compiti nell’ambito del lavoro o dello studio

Adeguare il proprio com-portamento alle circo-stanze nella soluzione dei problemi

Una gamma di abilità cognitive e pratiche necessarie a svolgere compiti e risolvere problemi scegliendo e applicando metodi di base,strumenti, mate-riali ed informazioni

Conoscenza di fatti, principi, processi e concetti generali, in un ambito di lavoro o di studio

  1. MODALITÀ DI CERTIFICAZIONE/ATTESTAZIONE DELLE COMPETENZE (FORMALI, INFORMALI E NON FORMALI)

Il coordinatore di classe, alla fine del percorso, compilerà per ciascun allievo il certificato di attestazione delle competenze

  1. DIFFUSIONE/ COMUNICAZIONE/INFORMAZIONE DEI RISULTATI

Pubblicizzazione del progetto attraverso i siti istituzionali delle parti coinvolte, alcune testate giornalistiche locali e le giornate di “Scuola aperta”

 

 

 

 

Una biblioteca può cambiare un quartiere

Prev Next

classi Cambridge

31-01-2018

          Corso Cambridge: Cos'è?                                                        ...

Leggi tutto

La Scuola a prova di privacy

16-11-2016

Tutte le scuole - anche la nostra - hanno l’obbligo di far conoscere agli “interessati” (studenti, famiglie, professori, etc.) come vengono trattati i loro datipersonali. Devono cioè rendere noto, attraverso...

Leggi tutto

La Pubblicità Legale nel nostro sito web…

30-11-2013

Si porta a conoscenza che sul lato destro del sito è presenze una sezione denominata Pubblicità Legale. Cliccando su Albo Pretorio On Line avrete accesso agli atti di pubblicazione relativi a...

Leggi tutto

Modalità di accesso al registro elettron…

17-10-2013

Sul lato destro del sito è presenze una sezione denominata Registro elettronico. Cliccando su Accesso Famiglie sarà possibile consultare voti, assenze e altro dei vostri figli. Cliccando su Accesso Docenti il personale...

Leggi tutto

 

accesso alla sezione pon

 

 

 

 

 

Vai all'inizio della pagina